Posts Tagged 'mal di primavera'

Mal di primavera: i rimedi per evitare il malanno di stagione?

mal-di-primavera

Il mal di primavera è un disturbo affettivo legato al cambiare delle stagioni e al meteo che comporta sbalzi d’umore, irascibilità e aumento dell’ansia.

Nonostante quest’anno la primavera tardi ad arrivare, sono due milioni gli italiani colpiti dal mal di primavera, un disturbo che colpisce soprattutto chi è sensibile ai cambiamenti atmosferici. E se già l’introduzione dell’ora legale potrebbe aver scombinato i ritmi di alcuni, per adattarsi alle nuove ore di luce, il mal di primavera ha colpito i metereopatici e i più sensibili ai cambi di stagione, che con queste giornate ancora grigie e piovose si sentono più facilmente irritabili e spossati.

I più sensibili stanno facendo infatti i conti con questo inverno che sembra non terminare: se solitamente l’umore risente della modificazione della quantità di luce giornaliera, che induce cambiamenti a livello celebrale che possono influenzare la vita quotidiana, la persistenza di giornate grigie e piovose non aiuta di certo l’umore e rischia di far vivere questa primavera come ancora più “maledetta”.

Per chi quindi sta riscontrando o riscontrerà stanchezza, irritabilità, sonnolenza e perdita di concentrazione ecco degli accorgimenti per risollevare il morale:

Come prima soluzione è bene aumentare l’attività fisica, per risvegliare il metabolsimo – complice anche il caldo che sta arrivando, potrete sfruttare le giornate belle e più lunghe per fare delle passeggiate o jogging nei parchi delle vostre città. Per chi vuole invece alleviare ansia e nervosismo, iscriversi a un corso di yoga o pilates per ritrovare la serenità e rinfrancare corpo e spirito.

Seguire una dieta equilibrata – consumare cinque porzioni di frutta e verdura fresche al giorno, privilegiare i cereali e bilanciare l’apporto di proteine e grassi e mangiare pasti leggeri limitando le abbuffate. Non dimenticatevi inoltre di bere tanto per idratare l’organismo, soprattutto con l’arrivo dei primi caldi.

Assumere integratori – se la vostra dieta è incompleta, potete assumere degli integratori, come vitamine o minerali, per rafforzare le energie.

Assicurarsi di dormire almeno sette ore per notte – anche se le giornate si allungano e aumenta la voglia di stare fuori e tornare a casa più tardi, stabilire ritmi regolari per il momento di coricarsi e della sveglia e non rinunciare ad ore di sonno per evitare di acuire la sensazione di fatica e stanchezza.