Archive for the 'Sport e fitness' Category

Fitness in spiaggia: gli esercizi per tenersi in forma

fitness-spiaggia

Luglio è iniziato: tempo di giornate in riva al mare per abbronzarsi, divertirsi, rilassarsi e dedicare del tempo a se stessi. Ciò nonostante, per i più dinamici estate non necessariamente è sinonimo di dolce far niente: in molti preferiscono approfittare delle lunghe giornate senza impegni per mantenersi in forma e tonici, praticare sport in riva al mare e attività all’aria aperta e divertirsi!

Anche in spiaggia infatti, è possibile praticare attività fisica ed esercizi di fitness ispirati ai più svariati sport, seguite allora questi consigli!

Come prima attività, indicata se si è appena arrivata in spiaggia o per i più sedentari, potete camminare sul bagnasciuga per una trentina di minuti, con le gambe immerse nell’acqua: questo esercizio allena la muscolatura delle gambe e aiuta la circolazione degli arti inferiori, mentre il contatto dei piedi scalzi sulla sabbia stimola la circolazione linfatica, aiutando anche a contrastare la ritenzione idrica. In questo caso, evitate però di passeggiare sotto al sole durante le ore più calde: meglio al mattino o sul tardo pomeriggio.

I più allenati possono invece praticare l’acqua running: jogging con le gambe immerse nell’acqua, ottimo per rassodare gambe, glutei e addominali grazie alla resistenza imposta dall’acqua. Ideale anche per praticare sport senza soffrire eccessivamente il caldo durante l’estate.

Per i più dinamici e quelli che amano gli sport di gruppo, non c’è niente di meglio che organizzare dei tornei di beach volley: questo sport ha visibili effetti tonificanti su gambe e braccia, oltre che essere un divertente passatempo.

Potete sfruttare l’acqua anche per effettuare degli esercizi di tonificazione simili all’acqua gym, utilizzando piccole palle da stringere tra le ginocchia, in modo da sfruttare il galleggiamento del pallone e rafforzare la muscolatura delle gambe. Assunta questa posizione, potete praticare degli esercizi di apertura e chiusura con le braccia.

Ovviamente, trovandosi al mare, tutti gli amanti degli sport acquatici possono approfittarne dell’abbondanza di acqua per praticare le loro attività preferite: nuoto, tuffi, immersioni ma anche windsurf o canottaggio. Nuotare è l’attività fisica per eccellenza da praticare in spiaggia, soprattutto con lo stile libero che aiuta a rassodare gambe e braccia e allunga la muscolatura della schiena e degli arti.

Se invece il vostro obiettivo è migliorare la respirazione e la flessibilità, oltre che rilassarvi, potete praticare esercizi di yoga e meditazione in spiaggia, al mattino presto al sorgere del sole.

In ogni caso ricordarsi sempre di non esagerare con l’attività fisica (sono sufficienti 20 minuti al giorno), di evitare le ore più calde e di bere sempre molta acqua o frullati di frutta per mantenersi sempre idratati!

Stretching: prima o dopo l’allenamento?

stretching

Lo stretching è una pratica di allungamento basata su esercizi specifici finalizzati al miglioramento muscolare, che oltre ai muscoli coinvolgono ossa, tendini e articolazioni.

C’è chi considera lo stretching una pratica da eseguire prima di iniziare l’esercizio fisico aerobico, per preparare e riscaldare i muscoli allo sforzo, e chi invece preferisce eseguirlo a fine allenamento, per stirare i muscoli e rilassarsi… le opinioni degli scienziati sono anche contrastanti, ma in realtà non esiste un modello perfetto ed univoco di stretching: alcuni esperti sostengono l’importanza di eseguire gli esercizi a caldo, dopo una breve corsa o riscaldamento in movimento, altri a freddo per potenziarne l’efficacia.

In ogni caso, bisogna tenere presente che non esiste una pratica di stretching ideale, ma gli esercizi e il momento in cui praticarli cambiano a seconda dell’allenamento della persona e degli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Anche i benefici derivanti da questa pratica quindi, possono variare a seconda delle modalità con le quali lo stretching viene praticato. Tra le più frequenti:

  • Migliora la flessibilità e rende movimenti più fluidi, diminuendo il rischio di traumi e accrescendo l’equilibrio e la coordinazione
  • Diminuisce la rigidità muscolare, che permette una maggiore ampiezza di movimento
  • Aumenta il flusso sanguigno ai muscoli favorendo così la pulizia del tessuto muscolare
  • Se praticato regolarmente e con costanza, lo stretching effettuato prima dell’esercizio fisico previene gli infortuni
  • Incrementando la tolleranza dei muscoli all’estensione, lo stretching aiuta ad alleviare il dolore da indolenzimento
  • Aumenta la mobilità articolare
  • Con esercizi mirati, aiuta a riattivare i muscoli dorsali della schiena favorendo il mantenimento di una postura corretta
  • Allevia dallo stress grazie al rilassamento indotto alla muscolatura

In ogni caso quando si pratica stretching, è sempre importante non sforzare il proprio corpo, avvicinarsi gradualmente alla pratica ed eseguire esercizi con attenzione, senza prolungare eccessivamente lo sforzo, soprattutto durante i primi periodi, e senza superare la soglia del dolore durante l’allungamento.

Per praticare stretching correttamente è molto importante inoltre il ruolo della respirazione: atti respiratori associati agli esercizi contribuiscono a rilassare la muscolatura ed aumentare il flusso sanguigno, favorendo l’eliminazione dell’acido lattico nei muscoli.

Morfo fitness: l’ultima novità per perdere peso

fitness-estate

Il Morfo Fitness è l’ultima novità in fatto di sport per perdere peso.

Se la temuta prova costume si avvicina anche per voi, e con le feste avete preso dei chili di troppo, è arrivato il momento di iniziare a pensare all’attività sportiva per tonificarsi e tenersi in forma in vista dell’estate.

Per ottenere e mantenere un fisco tonico e snello, è sicuramente importante seguire un’alimentazione corretta e una dieta sana ed equilibrata, ma per ottenere risultati veramente efficaci è fondamentale associare le abitudini alimentari quotidiane ad un corretto e costante esercizio fisico. Per evitare esercizi scorretti o forzi eccessivi, è comunque importante affidarsi ad esperti e seguire allenamenti che rispettino la morfologia del proprio fisico.

Ed è proprio da questi presupposti che è nato il Morfo Fitness, disciplina che aiuta a ritrovare la forma fisica grazie a esercizi mirati che partono dalla morfologia della persona.

Ma come funziona?

Il celebre coach fitness francese Jerome Pages ha individuato 6 differenti somatotipi nelle donne: a seconda di queste caratteristiche fisiche, gli esercizi di fitness andranno mirati su determinate aree del corpo per tonificarsi localmente. Uno degli ostacoli più difficili nella scelta delle attività sportive, a meno che non si abbia una vera e propria predilezione, riguarda infatti il trovare gli esercizi più adatti e performanti per il proprio fisico. Il Morfo Fitness consente invece di concentrare i propri sforzi sulle zone del corpo che hanno bisogno di essere tonificate, per non sprecare energie!

Di seguito i sei somatotipi, mettetevi di fronte allo specchio: in quale forma vi riconoscete?

Matrioska – proprio come le bamboline russe, una massa grassa distribuita su tutto il corpo: l’obiettivo sarà allungare i muscoli di gambe e braccia e assottigliare la vita; gli sport più adatti: nuoto, cyclette, zumba e pilates.

Pancia – concentrazione di massa grassa intorno alla pancia: tonificare i muscoli dell’addome con serie di addominali quotidiane, esercizi di pilates e cardio training.

Sovrappeso – li grasso è su tutto il corpo: prediligere sport che snelliscano, come attività aerobiche quali la corsa ed il nuoto, e che allunghino la muscolatura come pilates e girotonic, che lavorano su gambe e cuore.

Scarsa tonicità muscolare – se si vuole aumentare il tono muscolare, bisogna puntare sulle attività aerobiche per aumentare il vigore dei muscoli: corsa, fit box, step o cyclette.

Forma a pera – morfologia più diffusa tra le donne caratterizzata da spalle e seno piccolo con fianchi più preponderanti, se vi riconoscete in questa forma fanno al caso vostro sport aerobici: camminata veloce, corsa o nuoto.

Filiforme – se siete snelle ma avete abitudini alimentari scorrette e fate poco movimento, il vostro obiettivo sarà aumentare la tonicità generale dei muscoli di gambe, braccia e schiena; tra gli sport più adatti per voi: danza, yoga, pilates e girotonic.

Insomma, il Morfo Fitness può sicuramente aiutarvi a ritrovare la forma in vista dell’estate, ma non dimenticate che una costante attività fisica, anche se leggera, dovrebbe essere portata avanti tutto l’anno accompagnata da una dieta sana ed equilibrata, che comprenda almeno 5 porzioni di frutta e verdura quotidiane, e un’idratazione costante bevendo circa 2 litri d’acqua al giorno.

Sport e fitness: le tendenze del 2013

fitness_2013

I benefici dell’attività fisica sono senza ombra di dubbio evidenti, sia per quanto riguarda gli obiettivi estetici sia per l’equilibrio ed il benessere psico-fisici. Gennaio, soprattutto dopo le grandi abbuffate delle feste natalizie, è sicuramente un buon momento per mantenere i nuovi propositi dell’anno nuovo ed iniziare a praticare un nuovo sport. Ma come scegliere l’attività più adatta per i propri obiettivi? Ecco una lista dei fitness trend più interessanti del 2013!

Probabilmente complice la crisi, mai le occasioni in cui si fare attività fisica si sono moltiplicando, uscendo dalle mura delle tradizionali palestre e offrendo anche soluzioni decisamente low cost.

Tra i trend che si stanno affermando in questi anni, il 2013 vedrà riconfermare il Green Fitness, lo sport all’aria aperta. Capita sempre più spesso infatti di vedere singoli sportivi o interi gruppi di persone che si ritrovano nei parchi, anche in città, per praticare sia attività aerobiche sia attività di stretching, yoga e meditazione. Via libera quindi a tutte le attività all’aria aperta: corsa, trekking, bicicletta e camminate. Complici anche le sempre più diffuse app per smartphone, che consentono di avere programmi di allenamento gratuiti e personal trainer virtuali direttamente sul cellulare.

Sicuramente anche l’Home Fitness, ovvero lo sport praticato in casa a corpo libero o con piccoli attrezzi, continuerà ad essere praticato. Per di più grazie alle nuove tecnologie, come le pedane fitness e le console virtuali, e alla sempre maggiore disponibilità di video tutorial online, sarà possibile affidarsi a veri e propri programmi per seguire un’attività fisica stimolante che non richieda troppo spazio e tempo libero.

Per chi invece preferisce iscriversi in palestra, i corsi continueranno ad essere tra le attività più trendy: da Yoga, Pilates e Balance Training, per chi è interessato a migliorare postura e muscolatura e ad armonizzare corpo e mente, a corsi decisamente più “ritmati” come Zumba,  disciplina aerobica che riunisce danze latino-americane alla ginnastica.