Archivio per dicembre 2012

Come seguire un’alimentazione sana ed equilibrata

dieta-sana-alimentazione

È importante per il benessere fisico di una persona seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, in linea con le proprie esigenze ma senza eccedere in diete drastiche o eccessivamente caloriche. Eliminare cattive abitudini alimentari, anche se a volte risultano gustose, e non eccedere con i vizi o pasti irregolari non vuol dire rinunciare ai piaceri della tavola, ma ci sono alcuni accorgimenti che tutti possono seguire per  mantenere uno stile di vita sano.

Di seguito una lista di suggerimenti per migliorare la propria dieta:

Come primo passo è importante distribuire correttamente i pasti durante la giornata: è bene iniziare con una colazione abbondante, e proseguire con pranzo e cena più leggeri. Per evitare di avere fame tra un pasto e l’altro e mantenere il metabolismo sempre attivo si possono anche preparare degli spuntini con frutta o verdura fresca o altri alimenti sani come uno yogurt o qualche biscotto, da tenere sempre in borsa. Come regola principale quindi, ripartire le calorie e i pasti lungo la giornata in modo equilibrato, senza esagerare soprattutto nelle ore serali.

Tra gli alimenti principali, via libera a frutta e verdura in quantità, limitando però i condimenti come sale, olio o zucchero. Anche per quanto riguarda insalate, zuppe e minestre preferire quindi erbe aromatiche o spezie ai condimenti più grassi. Bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno e non esagerare con le bibite gassate ed eccessivamente zuccherate. Ottimi invece anche tisane e thè caldi o freddi, senza però esagerare con lo zucchero. Limitare anche i cibi fritti, preferire cottura al forno o a vapore.

Oltre all’alimentazione, è importante per tenersi sani e in forma eseguire un’attività fisica moderata: soprattutto per chi segue una vita sedentaria, cercare di camminare almeno mezz’ora ogni giorno e dedicare del tempo anche a un’attività fisica più intensa come corsa, nuoto o il proprio sport preferito.

Vitamine A, B e C: gli alimenti giusti per farne il pieno!

vitamine_frutta_verdura

A cosa servono le vitamine? Le vitamine sono sostanze fondamentali per la crescita e il corretto funzionamento del corpo, che da solo non è in grado di sintetizzare vitamine sufficienti al proprio fabbisogno. Poiché nel nostro organismo non sono presenti “scorte” di queste preziose sostanze, è importante assumerle tramite via alimentare: frutta e verdura sono le principali fonti, ma anche alcuni alimenti di origine animale hanno un ruolo importante nelle abitudini alimentari quotidiane.

In ogni caso, alla base di una corretta alimentazione frutta e verdura fresche vanno mangiate tutti i giorni per assicurarsi una dieta ricca di vitamine, che assicuri la quantità giornaliera raccomandata (RDA) di sostanze nutritive per mantenere e assicurarsi un corpo sano!

In totale le categorie principali di vitamine sono ben 8, vediamo insieme alcune delle più importanti:

Per iniziare in ordine alfabetico, la vitamina A è un ottimo alleato contro i disturbi visivi, protegge la pelle e favorisce la crescita ossea. Questa vitamina è principalmente importante per la sua preziosa funzione antiossidante, che aiuta e regola la crescita dei tessuti. Si può trovare in un svariato numero di ortaggi: carote, broccoli, cavoli, spinaci, zucca, pomodori, lattuga… Per quanto riguarda la frutta, fate la scorta di quella gialla-arancione: albicocche, arance, pesche, meloni.

La vitamina B è invece essenziale per il corretto funzionamento del sistema nervoso e di alcune sostanze che regolano le razioni chimiche del corpo. Ci sono diversi tipi di vitamina B, tra questi: le vitamine B1 e B2 aiutano il nostro corpo a produrre energia e influiscono su muscoli e nervi, la vitamina B5 è essenziale per assicurarsi un normale sviluppo, la vitamina B6 è invece importante invece per regolare gli ormoni e regolare importanti funzioni come il sistema immunitario e la resistenza allo stress. Queste vitamine si possono trovare in alimenti di origine vegetale e animale come riso, lenticchie, formaggio, pesce e carne.

La vitamina C è una delle più conosciute e tra le principali dell’organismo: è fondamentale per assorbire le sostanze nutritive, ritarda l’invecchiamento cellulare, previene lo scorbuto ed è un’ottima amica contro il raffreddore. Si trova in tutti gli agrumi, nelle fragole, nei kiwi, pomodori, broccoli, peperoni, negli spinaci e in generale nelle verdure a foglia verde.

Influenza stagionale: i rimedi per prevenirla e curare i primi sintomi

influenza_stagionale

Febbre, spossatezza e mal di testa: questi i primi sintomi dell’influenza stagionale, malanno che ogni anno si presenta puntuale con l’arrivo della stagione fredda. L’influenza è una malattia virale e contagiosa con una durata di cinque-sette giorni; è solitamente contraddistinta da sintomi come raffreddore, mal di gola, tosse e dolori muscolari accompagnati da febbre repentina.

Sono milioni gli italiani che ogni anno vengono colpiti da questo disturbo, ma esistono degli accorgimenti e dei rimedi pratici che si possono seguire per prevenire il malanno e fortificare le difese immunitarie.

Prima di tutto, adottare l’abitudine quotidiana di lavarsi spesso le mani, soprattutto dopo aver frequentato luoghi pubblici o essere stati in presenza di persone influenzate. Riposarsi e dormire almeno 7 ore a notte, per alleviare lo stress che potrebbe indebolire il sistema immunitario. Evitare anche gli sbalzi di temperatura, che indeboliscono l’organismo e aumentano le probabilità di ammalarsi.

Adottare una dieta sana ed equilibrata, ricca di cibi freschi come frutta e verdura: vitamine, proteine e Sali minerali aiutano il nostro corpo a rinforzare le difese immunitarie e proteggersi dagli acciacchi tipici dei mesi freddi. Tra gli alimenti più consigliati: agrumi, frutti di bosco, kiwi, ananas, carote, zucca, pomodori, spinaci, broccoli, cavoli,… la dieta per prevenire l’influenza vi aiuta a fare la scorta di vitamine e altre sostanze necessarie a stimolare la produzione di anticorpi. Non far mai mancare dalla tavola gli alimenti ricchi di vitamina c: arance e limoni i più forniti. Utili anche i cibi piccanti come peperoncino, curry e paprica: aumentano la circolazione e sono ottimi antinfiammatori. Insomma, la dieta anti influenza è uno degli step più importanti da seguire per prevenire l’insorgere dei malanni!

Rimanere costantemente idratati e bere molta acqua, per favore la sudorazione e lo smaltimento delle tossine. Nel caso in cui i primi sintomi del mal di gola inizino già a farsi sentire, bere una buona tazza di latte caldo o thè con miele può avere effetti benefici. Per tenersi idratati via libera anche a bevande e tisane calde, soprattutto se a base di zenzero o rosa canina.

È possibile anche adottare dei rimedi naturali come il propoli, ottimo antivirale e antinfiammatorio soprattutto per le patologie della gola, e l’echinacea, immunostimolante utile per prevenire e curare il raffreddore.